Le Ultime dallo Stivale

N.14

25 aprile 2024 – Eleonora Corradi

Benché Verrazzano non abbia mai trovato il passaggio per il Catai, la sua navigazione di 1800 Km lungo la costa atlantica fu di grande importanza in quanto contribuì a rafforzare la convinzione che il Nuovo Mondo fosse un vero e proprio continente e fornì informazioni cruciali per la cartografia dell’epoca.
Inoltre, anche se Verrazzano non fu il primo navigatore europeo a raggiungere le coste del Nord America, fu sicuramente il primo ad esplorare l’area in seguito occupata dalle colonie che formarono il primo nucleo degli odierni Stati Uniti, e in particolare la baia di New York.
Nonostante tutto questo, per lungo tempo Verrazzano non ricevette il riconoscimento dovuto, a vantaggio dell’esploratore inglese Henry Hudson, che raggiunse le coste americane solo nel 1609, cioè ben 85 anni dopo di lui, per conto degli olandesi che poi qui fondarono New Amsterdam, diretta antenata di New York.
Fu solo secoli più tardi che la figura di Verrazzano venne riscoperta e riportata agli onori della cronaca, tanto che nel 1964 la città di New York decise di dedicare a lui il ponte che collega Brooklyn a Staten Island e sorge proprio all’imbocco della baia, luogo del suo primo ancoraggio.

Commemorazione dei 500 anni dall’approdo di Giovanni da Verrazzano.

A Greve in Chianti e a New York, il 17 aprile di ogni anno si celebra il Verrazzano Day, di solito in sordina e senza molta risonanza mediatica. Quest’anno, però, in occasione della ricorrenza dei 500 anni, è stato predisposto un ricco programma di iniziative che celebrano la grandezza di questo uomo rinascimentale. Per l’occasione, sarà anche presentata la biografia di Verrazzano, scritta da Marco Hagge e di recente pubblicazione, in cui Verrazzano viene riscoperto come “viaggiatore coraggioso, geografo curioso, marinaio intraprendente e determinato ed esploratore dalle spiccate doti umane”.
Gli eventi previsti si snoderanno fra Firenze e New York coinvolgendo le due sponde dell’Atlantico e rinsaldando così il ponte culturale tra Italia e Stati Uniti.



 

LO SAPEVATE?

Nel contratto di costruzione del ponte dedicato a Verrazzano, venne fatto un refuso e il nome ufficiale venne scritto con una sola “Z”, un errore di battitura che rimase a lungo in tutti i documenti e iscrizioni ufficiali.

Solo mezzo secolo più tardi, nel 2018, uno studente universitario di origine italiana lanciò una petizione online e raccolse migliaia di firme per chiedere allo stato di New York di passare una legge che aggiungesse la “Z” mancante. La legge passò, ma poiché cambiare tutta la toponomastica e tutti i cartelli sarebbe stato troppo costoso, si decise di iniziare a sostituire solo i cartelli rovinati, cosicché al momento entrambe le grafie sono visibili.

 

PAROLE DIFFICILI

SALPARE = levare l’ancora, sciogliere gli ormeggi e partire. To lift anchor, untie the moorings and set sail.

La spedizione di Verrazzano è salpata da Dieppe.

Verrazano’s expedition set sail from Dieppe.

LA CARAVELLA = piccolo veliero introdotto intorno al 1451 dai portoghesi. Small sailing ship introduced around 1451 by the Portuguese.

Le violente tempeste ridussero la flotta di Verrazzano a una sola caravella.

Violent storms reduced Verrazano’s fleet to a single caravel.

APPRODARE = giungere a riva. To come ashore.

La caravella di Verrazzano approdò sulle coste americane dopo un viaggio di molte settimane.

Verrazano’s caravel came ashore on the American coast after a voyage of many weeks.

 

Eleonora Corradi

Eleonora Corradi

Nata e cresciuta a Milano, ha studiato e lavorato a Milano (dove ha ottenuto il suo PhD), Londra, Grenoble, Berna, Parigi e New York; attualmente si occupa di traduzioni tecniche e di insegnamento dell’italiano come seconda lingua.
È autrice e traduttrice di numerosi articoli scientifici pubblicati su riviste specializzate e ha collaborato alla stesura di testi per La Settimana Enigmistica e per pubblicazioni di scuole internazionali.
Da quasi venti anni insegna italiano agli stranieri e negli ultimi sette ha lavorato presso Collina Italiana. Durante le sue lezioni, ama arricchire la didattica della lingua e della grammatica con la lettura di articoli, libri, fumetti e brevi testi, al fine di far conoscere ai suoi studenti la cultura, le tradizioni e le espressioni tipicamente italiane, utilizzando anche giochi e curiosità sulla lingua, l’origine e gli usi delle parole.

2 Responses

  1. this was a lovely and well written, descriptive event.. Eleanora does a beautiful job of giving background and associations that make the subject come alive! superb! grazie,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ITALIAN SUMMER MINI CAMP
Flexible, weekly camp
Minimum: 2 days/week
June 10th – August 23rd
Collina Italiana - italian classes for kids and adults - onlne and in-person
New Session for Adults!
Online and in-person classes for adults!
Check levels and courses here.